Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

LA STORIA DI TOMMASO, TRA AFRICA E SARDEGNA

pensionato, nipote e scritta

Lavorare nel settore finanziario spesso non è semplice, ma regala ogni giorno un grande carico di soddisfazioni. È grazie al nostro lavoro infatti, che abbiamo la fortuna di aiutare il prossimo non solo nei momenti di difficoltà, ma anche nelle situazioni meno complicate che richiedono una piccola spinta verso la migliore delle risoluzioni. Dopo una giornata in ufficio, pensiamo sempre a chi ne ha varcato la soglia un po’ giù di morale e l’ha lasciato con il sorriso. Per questo, quando diciamo che chi si rivolge a noi non è mai solo un cliente non mentiamo né esageriamo: ognuno di loro porta con sé una storia diversa, toccante allo stesso modo.

Come Tommaso, trentaduenne di Laconi, trasferitosi a Cagliari anni fa per intraprendere gli studi nella Facoltà di Ingegneria. Tommaso è un ragazzo dinamico, sportivo, con due grandi passioni: l’informatica e il volontariato. Compatibilmente con il suo percorso di studi ha sempre cercato di ritagliarsi un po’ di tempo libero e collaborare con una ONG che, tra le altre cose, si occupa di aumentare il livello di scolarizzazione in alcuni paesi dell’Africa implementando la digitalizzazione. Un altro dei legami più forti di Tommaso è quello con la famiglia, specialmente con i propri nonni. Da quando ha lasciato il suo paese natale è sempre più difficile andare a trovarli con assiduità, ma durante la consueta e interminabile telefonata settimanale col nonno Efisio, riaffiorano tutti i ricordi di un’infanzia felice e spensierata.

Il nonno di Tommaso, ex dipendente Telecom ormai in pensione, è ancora oggi grande fonte di ispirazione. Una figura imponente, quella di Efisio, ma capace di trasmettere numerosi valori.

Ora le estati di Tommaso sono ben diverse da quelle passate nel piccolo campeggio di Tortolì con la famiglia. Ai giochi sulla spiaggia si sono sostituiti i pomeriggi di volontariato nella ONG, le fresche serate passate in pineta a costruire piccoli circuiti rudimentali con nonno Efisio hanno lasciato spazio alla ricerca infruttuosa di un impiego stabile e coerente con le sue aspirazioni. Una laurea con il massimo dei voti, piccole esperienze lavorative terminate dopo pochi mesi per la mancanza di risorse, un lavoro part-time in una caffetteria che a malapena basta per coprire le spese di affitto e utenze.


Il cambiamento inizia quando noi decidiamo di cambiare

Ora è questa la quotidianità di Tommaso, che però da qualche tempo ha in mente un progetto grandioso e che darebbe finalmente spazio e risalto alle sue competenze: avviare una piccola azienda che si occupi della costruzione di portali web che facilitino la digitalizzazione dell’istruzione nelle scuole africane. Un progetto ambizioso, entusiasmante e altruista, così lo definisce il ragazzo quando si trova a descriverlo ad amici e parenti. Pragmatico e riflessivo come nonno Efisio, Tommaso sa che spesso le ambizioni devono fare i conti con la realtà, ma non si perde d’animo e decide di affrontare la situazione con tenacia, iniziando a cercare un piccolo aiuto finanziario in alcuni istituti di credito della città.

Nonostante l’impegno, la ricerca non sortisce gli effetti sperati: le banche rifiutano le richieste del giovane, reo di non avere un reddito dimostrabile o un solido storico creditizio. La voce non tarda ad arrivare alle orecchie del nonno, che farebbe di tutto per aiutare quell’unico nipote riuscito nel sogno di una laurea che lui non ha mai potuto ottenere.

Così, Efisio si offre di fare da garante per Tommaso e insieme decidono di recarsi presso l’istituto bancario, che ancora una volta non accoglie la richiesta del giovane. Purtroppo Efisio non è adatto a ricoprire la carica di garante poiché ha da poco superato i 70 anni e in questi casi l’accesso al credito convenzionale viene spesso negato.

Ancora una volta, i due sono costretti a separarsi e tornare alla routine giornaliera con l’amaro in bocca. Ma buon sangue non mente: mentre Tommaso finisce il suo turno in caffetteria, nonno Efisio fa tesoro dei piccoli trucchetti informatici che il nipote gli ha insegnato e navigando comodamente dal suo salotto, trova nei servizi offerti da LeaseCredi la soluzione ideale.


Noi siamo a disposizione per trovare la giusta soluzione

Dopo aver richiesto un preventivo online, decide di prenotare una consulenza presso la nostra sede per verificare se effettivamente la Cessione del Quinto della pensione possa essere la strada giusta per la realizzazione del sogno di Tommaso. La mattina seguente, il ragazzo riceve una grande sorpresa: nonno Efisio al bancone del bar che insieme alla richiesta di un classico cornetto e cappuccino, lo informa che, in completa autonomia, si è prodigato per lui. Ora è di nuovo il momento di dimostrare quanto valido sia il sogno di Tommaso: progetto e documenti alla mano, i due ci raggiungono nei nostri uffici per ricevere una consulenza su misura e raccontarci questa splendida avventura. Finalmente, le aspirazioni del giovane iniziano a prendere forma. Dopo soli dieci giorni le pratiche per l’avvio del finanziamento vengono espletate e Tommaso ottiene la somma necessaria ad avviare quella piccola azienda che, ne siamo certi, farà del bene a tanti.


La tua soddisfazione è anche nostra

Sono questi i momenti che ripagano tutti i sacrifici del nostro lavoro. Aiutare chi è scoraggiato, restituire il sorriso ad un giovane pieno di voglia di fare, vedere gli occhi di un nonno brillare di orgoglio. Queste storie ci spronano a migliorarci e ad offrire un servizio sempre più attento ed efficiente, perché dietro ognuno di questi racconti c’è uno straordinario circuito di sogni ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *